Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Via Villa Ottorino

Brescia: dalla ex con un coltello, poi calci e pugni al poliziotto

La donna ha chiamato il 113, e subito è iniziata una fuga spericolata tra le vie cittadine. Portato in Questura, ha poi aggredito un poliziotto

Arriva dalla sua ex convivente in piena notte, armato di un coltello con una lama lunga 20 cm, minacciando di aggredirla e di distruggerle l'abitazione.

E' successo nella notte tra domenica e lunedì, verso le 2.30, in via Ottorino Villa a Brescia. La donna, vedendolo sotto casa in sella a una moto, ha immediatamente chiamato il 113.

Alla vista dei poliziotti, l'uomo - B.A., bresciano del 1973 - ha iniziato una fuga spericolata tra sensi unici e semafori rossi tra le vie cittadine, mettendo seriamente a repentaglio la propria e altrui incolumità.

Una volta raggiunto e fermato, il 41enne ha iniziando a inveire contro gli agenti. Identificato, è stato quindi condotto in Questura.

Lì è stato trovato in possesso del coltello a serramanico, subito sequestrato così come la moto sprovvista di copertura assicurativa. Ma, informato che sarebbe stato indagato per le numerose violazioni al Codice della Strada, B.A. ha iniziato a dare di matto, dapprima solo verbalmente e poi anche fisicamente, colpendo con calci e pugni il poliziotto che in quel momento gli era a fianco.

Inevitabile, a quel punto, l'arresto per violenza e resistenza a Pubblico Ufficiale. E' stato inoltre denunciato per porto ingiustificato di armi e oggetti atti ad offendere.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia: dalla ex con un coltello, poi calci e pugni al poliziotto

BresciaToday è in caricamento