Cronaca

Problemi di Metrobus. Tra software e ritardi, a rischio il grande giorno

Inaugurazione prevista per gennaio 2013, nuovi problemi impongono ripensamenti e altre valutazioni. Il software è già acciaccato, all'appello mancano troppi treni: la Commissione Collaudo torna in campo ad aprile

Non c’è una canzone ma forse ci vorrebbe. Problemi di Metrobus a Brescia, quando mancano meno di 300 giorni alla data prefissata per il taglio del nastro, per l’inaugurazione e per il pronti via. Una data che sembrava tanto lontana e che ora invece è sempre più vicina, e tutti i problemi irrisolti cominciano a farsi pesanti, pesantissimi.

In primis il problema software, notizia delle ultimissime ore. In una metropolitana dove quasi tutto è automatizzato diventa fondamentale che il sistema operativo funzioni a dovere, senza intoppi e senza voler fare di testa sua. Invece l’ormai celebre Automatic Train Control non vuole saperne, si comporta come un ragazzino, continua a fare il testardo. E i treni agiscono di conseguenza: niente incidenti durante le prove, sia chiaro, ma ognuno si comporta come crede, i collegamenti sono instabili e tutt’altro che perfetti.

Si attendono ora le nuove valutazioni della Commissione Collaudo, pronta a riunirsi per i primi di aprile. Ma ai problemi per così dire tecnici e tecnologici si aggiungono i consueti problemi logistici, dopo il software anche l’hardware. In altre parole, mancano ancora i treni! Sono 18 quelli già ordinati, sono solo 12 quelli già arrivati. Adesso ne dovrebbe arrivare uno al mese, senza intoppi. Ma già si parla di nuovi ritardi, e quel gennaio 2013 è sempre più vicino. Speriamo bene.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Problemi di Metrobus. Tra software e ritardi, a rischio il grande giorno

BresciaToday è in caricamento