Cronaca Centro / Piazza della Vittoria

Spintonata in metro, cade e batte la testa: lasciata a terra sanguinante

Dopo aver spinto con violenta la donna, l'aggressore è fuggito

La metropolitana di Brescia - Foto da Instagram (metrobrescia)

Prima la spinge con violenza, poi fugge: è la storia di una donna croata di 63 anni che un paio di settimane fa è stata gettata a terra e lasciata sanguinante sulle banchine della metropolitana di Brescia.

Erano circa le 18:20 quando la donna, di professione cuoca, aveva appena finito il turno di lavoro e stava tornando a casa. In metropolitana, alla fermata Vittoria, un uomo di circa 40 anni le si è avvicinato e l’ha spintonata volontariamente senza alcun motivo, facendola cadere battendo fortemente la testa. L’uomo l’ha lasciata a terra, ferita, ed è andato via.

Le indagini dei carabinieri di Brescia

Dopo essere stata soccorsa da un medico in borghese, la 63enne è stata portata al Città di Brescia. L’uomo è stato denunciato ai carabinieri di Brescia, i quali stanno indagando accuratamente sull’accaduto, a testimonianza della sensibilità dell'Arma anche a queste tematiche. Spaventata e impaurita, la donna si è rivolta anche al Consolato Generale della Repubblica di Croazia. A distanza di un mese, purtroppo, non è ancora stato trovato il responsabile dell'aggressione.

L'appello a chiunque abbia visto qualcosa

Nel frattempo un’amica della donna ha lanciato un messaggio sui social: “Vi scrivo per chiedere aiuto: il 16 giugno alle ore 18:20 una mia cara amica è stata picchiata e lasciata a terra sanguinante nella metropolitana di Brescia, alla fermata Vittoria. Il tutto senza alcun motivo. Stiamo disperatamente cercando testimoni: se qualcuno avesse visto qualcosa può contattarmi al numero 333 9595916".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Spintonata in metro, cade e batte la testa: lasciata a terra sanguinante

BresciaToday è in caricamento