Ricette in bianco, condannato medico bresciano: si sente male in tribunale

Condannato a 1 anno e 10 mesi il medico bresciano di 63 anni (il suo studio in Via Cremona) accusato di falso, indebito rifiuto e concorso in esercizio abusivo della professione medica

Quando ha udito la sentenza, condannato a 1 anno e 10 mesi, si è sentito male: ha avuto un mancamento, è quasi svenuto. Come già era successo quando nell'udienza precedente aveva raccontato di averlo fatto solo per il bene dei suoi pazienti, in tutto circa 1700 persone della zona sud di Brescia.

Ricorrerà in appello il medico di 63 anni (ha lo studio in Via Cremona) che era stato beccato in ambulatorio con una cinquantina di ricette già firmate, e lasciate in bianco. Per la difesa si trattava di un metodo pratico per accelerare i tempi, per l'accusa invece era un modo per far compilare le ricette da altri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lo schianto col tir, poi l'inferno: manager d'azienda muore carbonizzato nella sua auto

  • Due sorelle, lo stesso tragico destino: uccise dal cancro a distanza di 20 giorni

  • Brescia, morta Leontine Martin: era al vertice di un'azienda da mezzo miliardo di euro

  • Terribile schianto all'incrocio: motociclista muore in ospedale

  • Maltempo, arriva forte peggioramento: pioggia e abbondanti nevicate

  • Fine settimana in Franciacorta per Belen Rodriguez e Stefano De Martino

Torna su
BresciaToday è in caricamento