Ricette in bianco, condannato medico bresciano: si sente male in tribunale

Condannato a 1 anno e 10 mesi il medico bresciano di 63 anni (il suo studio in Via Cremona) accusato di falso, indebito rifiuto e concorso in esercizio abusivo della professione medica

Quando ha udito la sentenza, condannato a 1 anno e 10 mesi, si è sentito male: ha avuto un mancamento, è quasi svenuto. Come già era successo quando nell'udienza precedente aveva raccontato di averlo fatto solo per il bene dei suoi pazienti, in tutto circa 1700 persone della zona sud di Brescia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ricorrerà in appello il medico di 63 anni (ha lo studio in Via Cremona) che era stato beccato in ambulatorio con una cinquantina di ricette già firmate, e lasciate in bianco. Per la difesa si trattava di un metodo pratico per accelerare i tempi, per l'accusa invece era un modo per far compilare le ricette da altri.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Strade sommerse da un'incredibile grandinata: servono le ruspe per liberarle

  • Lo sfogo dell'infermiera: "Il mio sangue coagula come quello di un vecchietto allettato"

  • Tragedia in azienda: operaio bresciano si toglie la vita

  • Violenta rissa, ragazzino picchiato e lasciato ferito in mezzo alla strada

  • La ex del fratello 'pippa' 1.200 euro di cocaina e non paga: minacce e arresto

  • "Dammi la bici, anche la tua ragazza non è male": scoppia la maxi rissa

Torna su
BresciaToday è in caricamento