Bancarotta fraudolenta: arrestato il consulente dei fratelli Medeghini

Mauro Mor è indagato per concorso in bancarotta fraudolenta. Ha ricoperto la carica di rappresentante legale in diverse società del gruppo oggi fallite

Nell’ambito dell’indagine condotta nel settore dei reati fallimentari, coordinata dalla Procura della Repubblica, la Guardia di Finanza di Brescia ha eseguito, nella mattinata del 26 ottobre, la misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti del consulente Mauro Mor, che, in qualità di rappresentante legale del gruppo Medeghini, si sarebbe reso responsabile del reato di concorso in bancarotta fraudolenta.

Tale attività si innesta nel filone investigativo che ha portato, lo scorso 14 luglio, all’arresto in carcere dei fratelli Medeghini, con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata alla commissione di reati fallimentari.

Il professionista è considerato dalle Fiamme Gialle il braccio destro dei fratelli Medeghini, avendo ricoperto la carica di rappresentante legale e liquidatore in ben 15 società riconducibili, a vario titolo, ai componenti della famiglia.

Tra le principali imprese si annovera la Medeghini Casearia S.r.l., società costituita nel 2010 dalle ceneri delle varie imprese del gruppo coinvolte nel crack, fallita anch’essa nel 2012, attraverso la quale Mor avrebbe effettuato alcune delle condotte distrattive e dissipative di varia natura contestategli a danno dei creditori. Dalle indagini sarebbe emerso che le somme sottratte ammonterebbero a circa 4,3 milioni di euro. 

Sono inoltre in corso di esecuzione le notifiche degli “avvisi di conclusione delle indagini preliminari” nei confronti di 16 soggetti indagati per il default Medeghini, tra i quali i fratelli Arturo e Severino, il padre Giovanni, persone di fiducia a loro riconducibili ed i membri dei collegi sindacali di alcune delle società fallite.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Positivo al Covid e dimesso: "L'ospedale mi ha detto di tornare a casa in autobus"

Torna su
BresciaToday è in caricamento