menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Torre Cimabue: tenta di far esplodere l'appartamento, fermato 49enne

Un uomo originario del Marocco è stato fermato dalla polizia con l'accusa di aver cercato di far esplodere il proprio appartamento tranciando il tubo del gas; fatto, questo, ammesso dallo stesso 49enne

Avrebbe potuto avere conseguenze tragiche il gesto, ancora senza spiegazioni plausibili, di un 49enne originario del Marocco.

L'uomo, fermato dalla polizia e ora in carcere in attesa di essere interrogato dal giudice, è accusato di aver volontariamente saturato di gas il proprio appartamento nella torre Cimabue di Brescia, alloggi popolari gestiti dall'Aler con cui l'uomo aveva un debito di 5 mila euro.

Solo l'intervento dei vigili del fuoco ha evitato il peggio. Il 49enne era residente in Francia con la famiglia già da sei mesi, ma formalmente era ancora il titolare dell'appartamento.


L'uomo ha ammesso di aver trancianto il tubo di alimentazione del forno a gas; per la polizia ha anche tappato ogni possibile via fuga del gas, compreso il buco della serratura della porta d'ingresso dell'appartamento. Continuano gli accertamenti dell'ufficio volanti per chiarire le motivazioni del gesto dell'uomo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento