Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Centro / Via Nicolò Tartaglia

Accoltellata dal marito (che poi si uccide): ancora in ospedale, ma sta meglio

Migliorano le condizioni cliniche di Marisa Gualerzi, la donna di 78 anni accoltellata dal marito Oreste Artioli che poi si è ucciso buttandosi di sotto, dal balcone del loro appartamento al sesto piano

Nonostante i traumi della malattia che da tempo la colpisce, Marisa Gualerzi sta meglio: non sarebbe più in pericolo di vita. Questo quanto emerge dal quadro clinico più recente della donna di 78 anni che nella notte tra domenica e lunedì è stata accoltellata dal marito Oreste Artioli, di 79 anni, che poi si è buttato dal balcone, dal sesto piano del loro elegante appartamento in Via Nicolò Tartaglia a Brescia.

Una tragedia della disperazione: Marisa Gualerzi era infatti malata da tempo, colpita dal morbo di Alzheimer. Una malattia che la attanaglia ormai da anni, e che per sua stessa natura tende a peggiorare, sempre. Negli ultimi tempi la donna aveva pure patito un'emorragia cerebrale.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accoltellata dal marito (che poi si uccide): ancora in ospedale, ma sta meglio

BresciaToday è in caricamento