Uniti nell'amore e nello spaccio: li trovano in casa con mezzo chilo di droga

In manette due giovani bresciani, fidanzati e conviventi: sono stati beccati dai carabinieri con mezzo chilo di marijuana in casa. Abitavano a Brescia, l'eco della loro attività è arrivato anche sul Garda

Foto d’archivio

L'eco della loro attività di coppia aveva raggiunto perfino il lago di Garda: erano così noti in zona che ad arrestarli infatti sono stati i carabinieri di Salò, per una volta in trasferta a Brescia. In manette ci sono finiti due giovani bresciani, uomo e donna che abitavano insieme appunto in città. In casa nascondevano più di mezzo chilo di marijuana.

Sono stati entrambi arrestati con l'accusa di detenzione e spaccio di droga: sono stati processati per direttissima, con convalida dell'arresto e obbligo di firma. Non sono ovviamente state rese note le generalità dei due giovani, e nemmeno la loro età.

I militari mantengono il massimo riserbo sulle indagini: sarebbero arrivati a loro dopo una lunga serie di “incroci” legati al mondo della droga, sul Garda e in città. Hanno bussato alla loro porta sapendo che avrebbero trovato qualcosa.

E in casa qualcosa c'era, eccome: in tutto sono stati sequestrati più di 500 grammi di marijuana, tra l'altro in larga parte già suddivisa in appositi contenitori di plastica, tipo vasetti. In casa i carabinieri hanno sequestrato anche un bilancino di precisione, utilizzato per pesare le “dosi”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Investita nel parcheggio del centro commerciale: donna muore sul colpo

  • Notte di paura: si trova un orso davanti e lo travolge con l'auto

  • Cane rinchiuso per mesi al buio: era costretto a vivere tra feci e urine

Torna su
BresciaToday è in caricamento