Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca Centro / Via Lattanzio Gambara

Accusata di maltrattamenti, le tolgono il figlio per 5 anni: l'incubo di un madre

La storia di Ana Liara Pellegrini, giovane mamma brasiliana (oggi ha 32 anni) che per lungo tempo non ha potuto vedere il figlio, accusata di maltrattamenti dall'ex compagno, un imprenditore italiano. Ora l'assoluzione in primo grado

Era stata accusata di maltrattamenti, di averlo chiuso in camera senza nemmeno concedergli di andare in bagno, di aggredirlo “verbalmente e fisicamente”. Un incubo che l'ha portata a non poterlo vedere per almeno cinque anni. Una luce in fondo al tunnel: mamma Ana Liara Pellegrini è stata assolta da ogni accusa. Lo scrive il Giornale di Brescia.

La sua storia comincia da lontano. Brasiliana di origine, 32enne, da almeno 16 vive in Italia. E' da quando aveva 16 anni infatti che ha raggiunto il Belpaese, in compagni di quello che pensava essere l'uomo della sua vita, un imprenditore mantovano che oggi ha 46 anni.

L'uomo della sua vita, ma non troppo: i due hanno una lunga relazione, da cui nasce anche un figlio. Oggi ha quasi 16 anni. La storia finisce, cominciano le lungaggini della separazione. Ed è proprio nel corso della separazione che sarebbero scaturite le accuse di maltrattamenti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Accusata di maltrattamenti, le tolgono il figlio per 5 anni: l'incubo di un madre

BresciaToday è in caricamento