menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Ricorso rigettato: Luciano Manca deve restare in carcere

I legali dell'uomo che ha ucciso il giovane romeno del campo nomadi di Calcinatello deve restare in carcere. I suoi legali avevano chiesto gli arresti domiciliari presso la casa della sorella in Sardegna

Resta in carcere Luciano Manca, l'uomo che il 26 ottobre scorso ha ucciso con un colpo di fucile il 18enne romeno Ionut Iamandita nel campo nomadi di Calcinatello, in provincia di Brescia. Il Tribunale del Riesame ha rigettato il ricorso presentato dai legali dell'uomo, che avevano chiesto i domiciliari in Sardegna, a casa della sorella.


Le motivazioni verranno rese note nei prossimi giorni. Manca resta quindi nel carcere di Canton Mombello da dove continua a ripetere tramite i suoi avvocati di non aver sparato per uccidere, ma solo per intimidire.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

Provincia di Brescia: morti e contagi di sabato 16 gennaio 2021

Coronavirus

Fontana: "Lombardia sarà zona rossa, lo dice Speranza. Non ce lo meritiamo"

Coronavirus

Speranza ha firmato, la Lombardia è zona rossa: tutti i divieti in vigore

Coronavirus

Festa abusiva tra le mura di casa: 4.400 euro di multa per 11 ragazzi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento