Cronaca

Diverbio tra gruppi di pakistani: dalle parole grosse ai coltelli

Venerdì sera una discussione tra due gruppi di persone di origine pakistana è degenerata in pochi attimi da litigio a potenziale dramma: è spuntato un coltello, ma la serata si è conclusa con "soli" due feriti non gravi trasportati al Civile

Uno scorcio dei giardini Falcone e Borsellino (foto di repertorio)

BRESCIA – Una discussione degenerata in alterco. Volano parole grosse, gli animi si infiammano e spuntano i coltelli. 

È quanto è accaduto venerdì sera in città, alle 21, ai giardini Falcone e Borsellino di via dei Mille.

A fronteggiarsi due fazioni opposte, entrambe di origine pakistana. La discussione si è ben presto trasformata in accesa lite, finché dalle parole si è passati ai fatti. 

Una delle persone coinvolte nel diverbio ha infatti estratto un coltello: la serata si sarebbe potuta concludere con un esito ben più drammatico rispetto ai due feriti trasportati al Civile in condizioni non gravi. 
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Diverbio tra gruppi di pakistani: dalle parole grosse ai coltelli

BresciaToday è in caricamento