Brescia: scoppia una lite dal parrucchiere, interviene la polizia

L'episodio poco dopo le 10 di giovedì 27 agosto in un salone gestito da africani. La lite è degenerata in un parapiglia ed una delle persone coinvolte è finita in ospedale

Foto d'archivio

BRESCIA. Botte e grida giovedì mattina nella zona della stazione ferroviaria. Una violenta lite è scoppiata all'interno del negozio di parruchieri africani, situato nel vicolo che collega via Corsica alla ferrovia.  

Urla di donna e forti rumori sono stati avvertiti anche dai commercianti delle attività limitrofe, ormai abituati al trambusto e alle animate discussioni che si verificherebbero con costanza all'interno e all'esterno del salone, da quando, circa tre mesi fa, la titolare (una cittadina nigeriana) ha lasciato la guida del negozio. 

Dalle parole grosse, i dipendenti questa volta sono passati ai fatti. A riccorere alle mani due uomini, di 38 e 40 anni, uno dei quali è rimasto rimasto ferito ed è stato portato all'ospedale Civile. A placare gli animi e a riportare la situazione alla normalità ci hanno pensato gli agenti della polizia Locale di Brescia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento