Brescia: lite in centro, l'aggredisce e le ruba la macchina

Un uomo di circa 40 anni e un litigio annunciato con la fidanzata: volano parole e qualche sberla, lui la colpisce al volto con un pugno. Non contento, le ruba l'automobile: fermato e arrestato

Un forte litigio tra ‘innamorati’ che sfocia poi in una discussione troppo accesa, volano insulti e qualche parola di troppo, in pochi minuti i due cominciano anche a menar le mani: alla sfuriata della donna il compagno risponde con violenza, e un pugno sferrato dritto in faccia.

Hanno litigato al termine di una serata passata insieme, dove forse però è stato versato qualche bicchiere di troppo. Lui in particolare, un uomo sulla quarantina residente in città ma con un passato burrascoso, e qualche guaio con la giustizia, che non ha mai nascosto i suoi problemi con l’alcol.

Si frequentavano da circa un mese, capitava spesso di vederli litigare. Nel degenerare del litigio l’uomo ha appunto sferrato un pugno in faccia alla compagna, per poi sfilarle le chiave e partire con la sua stessa macchina.

La donna ha subito chiamato i Carabinieri: i militari lo hanno fermato alla guida di un’utilitaria all’altezza di Via Ugoni. Fortemente alterato, il 40enne di origini bergamasche ha reagito con violenza, ha resistito all’arresto, è stato portato in caserma con la forza. E’ stato fermato e denunciato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento