Cronaca

Raccolta firme dell'Olivieri contro l'accorpamento al Tartaglia

Da settimane genitori, studenti e insegnanti sono mobilitati nella raccolta delle firme (a quota 1.500), promuovendo assemblee e proteste per dire no alla fusione con il Geometri in un unico «Istituto di Istruzione Superiore»

Insegnanti, studenti e genitori si sono mobilitati da qualche settimana per protestare contro l’accorpamento del liceo artistico Olivieri al Geometri Tartaglia dovuto alla riforma, e ai tagli alla scuola pubblica, decisi del ministro bresciano Maria Stella Gelmini di concerto con Giulio Tremonti.

Sono già state raccolte 1.500 firme per dire no alla decisione che, a detta dei promotori della raccolta, serviranno per scongiurare una decisione che segnerà la fine dell’Ovieri. Infatti, l’accorpamento porterà a un unico dirigente scolastico condiviso con il Tartaglia, lo stesso dicasi per la segreteria e il collegio docenti. Inoltre, scomparirà il nome Olivieri, che sarà titolato più prosaicamente "Istituto di Istruzione Superiore". Per Sara Pina, rappresentante dei genitori, e Michelle Moneghini, portavoce degli studenti, si tratta di una decisione immotivata “calata dall’alto”.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Raccolta firme dell'Olivieri contro l'accorpamento al Tartaglia

BresciaToday è in caricamento