Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Via Rocca D'Anfo

Via Rocca d'Anfo: a letto col cadavere del fratello per dieci giorni

Tre anziani fratelli vivevano assieme in casa da decenni. Una decina di giorni fa uno di loro è deceduto. Gli altri due, anzichè chiamare le pompe funebri, si sono tenuti il cadavere in casa, comodamente adagiato nel suo letto

A letto con il cadavere del proprio fratello, per oltre dieci giorni. E' una storia che ha dell'incredibile quella emersa giovedì da un'abitazione di via Rocca d'Anfo, in città. Protagonisti tre anziani fratelli che abitavano insieme da decenni.

Circa dieci giorni fa, ma non è ancora chiaro se il tempo trascorso sia ancora più lungo, uno di loro è deceduto. Anziché chiamare le pompe funebri, gli altri due - un uomo e una donna - hanno deciso di tenersi il cadavere in casa, comodamente adagiato nel suo letto.

Poi, nella giornata di ieri, uno dei due "superstiti" ha deciso finalmente che quella situazione non era più sostenibile. E' andato dalla vicina per chiederle in prestito le pagine gialle: "Una decina di giorni fa è morto mio fratello, mi servirebbero le pagine gialle che devo chiamare le pompe funebri".


Sul posto è subito arrivato un operatore delle Generali; da sotto le lenzuola del letto matrimoniale ha visto spuntare, rigonfio e putrescente, il volto del fratello, un ex operaio dell'Atb morto a 86 anni.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Rocca d'Anfo: a letto col cadavere del fratello per dieci giorni

BresciaToday è in caricamento