Brescia, Legambiente contro Pgt comunale

Legambiente Brescia prende posizione in modo duro contro il Ppt presentato in Loggia, aggiungendosi a Ascom e Confesercenti: "Assenza di spirito programmatorio"

Legambiente Brescia prende posizione in modo duro contro il Pgt presentato in Loggia, aggiungendosi a Ascom e Confesercenti: "Il consumo zero di territorio dovrebbe essere il principio cardine della moderna pianificazione urbanistica, soprattutto in una città come Brescia, caratterizzata da decrescita, o bassa crescita, della popolazione residente e ampie zone industriali dismesse. Il Documento di Piano, invece, prevede nuove edificazioni su suolo libero. Lo strumento della compensazione viene palesemente distorto, perché i diritti edificatori frutto di compensazione sarebbero esercitati, anziché sulle vaste aree industriali dismesse della città, su importanti aree inedificate (per lo più tenute a verde o coltivate) , alcune (si cita a titolo esemplificativo l’ambito G.4.a) aventi anche significativo valore paesaggistico".

Aggiunge poi, l'associazione ambientalista: "Per riqualificazione ecologica della città si intende una visione della città futura che preveda ad esempio la riconversione “a verde diffuso” degli spazi e dei volumi attualmente non impegnati e la contestuale tutela e valorizzazione armoniosa delle aree non urbanizzate del territorio comunale. In questo  abbozzo di piano non solo sembra completamente assente l’idea di riqualificazione, ma manca del tutto una visione di città. La pianificazione urbanistica, con il suo disegno in chiave permanente dei volumi e degli spazi pubblici e privati, da sempre esercita un’influenza determinante sulla civilizzazione dei luoghi. Nel DdP si nota l’assenza di spirito programmatorio, e si rileva invece una disarticolata gestione, in chiave quasi esclusivamente edificatoria, dei singoli ambiti di trasformazione".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Manifestazione Io Apro: il 15 gennaio ristoranti aperti contro la nuova stretta

  • Ragazzino in ospedale col femore rotto: «È stato il padre di un mio coetaneo»

  • Svolta per entrare in azienda e viene centrato da un'auto: addio a camionista 48enne

  • Cerca di stuprarla nei campi, lei lo morde alla lingua e riesce a scappare

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Focolaio colpisce alcune famiglie in paese: decine di contagi

Torna su
BresciaToday è in caricamento