rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca

Chiusa catena di frutta e verdura: 11 lavoratori in nero, 110mila euro di multa

Il complesso delle multe è di circa 110mila euro, i sei negozi sono gestiti da un unico legale rappresentante.

Continua in centro città la lotta al lavoro nero: è di circa 110mila euro il totale delle multe a carico di una catena di frutta e verdura. Insieme ai Nil (Nucleo Ispettorato del Lavoro) e alla Polizia Locale, i carabinieri di Brescia hanno sanzionato sei attività di fruttivendolo per l’impiego di lavoratori in nero e omessa documentazione in tema di sicurezza. Tutti i locali erano gestiti da un’unica società avente come legale rappresentante un pachistano.

Il titolare è stato deferito in stato di libertà per aver impiegato nei negozi due extracomunitari privi di permesso di soggiorno idoneo, con la conseguente contravvenzione penale di 47.172 euro, e per aver fatto lavorare 11 persone sprovviste di regolare contratto: per questo motivo è scattata una sanzione aggiuntiva di 48mila euro.

Sarà prevista inoltre una sospensione delle sei attività commerciali, con ulteriore multa di 12mila euro. Sono in corso altri accertamenti per le norme igienico-sanitarie.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Chiusa catena di frutta e verdura: 11 lavoratori in nero, 110mila euro di multa

BresciaToday è in caricamento