menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Piano Ittico di ripopolamento: oggi al via la semina, 50 milioni di pesci

In questi giorni l'erogazione di specie ittiche per ripopolare i laghi e i fiumi bresciani, quasi 50 milioni di pesci per un investimento superiore al milione di euro. Con un attenzione speciale ai pesci a rischio

Saranno quasi 50 milioni i pesci che verranno ‘erogati’ nei laghi e nei fiumi bresciani nell’ambito del nuovo Piano Ittico di ripopolamento: lago di Garda e d’Iseo, fiume Oglio e Mella, Caffaro e Chiese, torrenti e laghetti delle zone montane e alpine. Un investimento che vale circa un milione di euro, per preservare le numerose oasi naturali d’acqua dolce del territorio, per salvaguardare le specie che rischiano di più, come il luccio o la trota lacustre.

Incubatoi al lavoro, e migliaia e migliaia di uova pronte a schiudersi. Qualche numero? A farla da padrone saranno i coregoni, 30milioni di esemplari per il Garda e oltre 4 milioni per il lago d’Iseo, poi quasi 1,2 milioni di trote nelle acque di giusta vocazione (fiumi e laghetti di Valcamonica, Valtrompia, Valsabbia e alto Garda) e circa 300mila cavedani, 70mila lucci, 15mila carpe, 10mila tinche e una buona quantità di anguille nei laghi citati e nei fiumi di pianura.

Come inizio non c’è male, il ripopolamento è servito. Purtroppo è servito anche l’inquinamento, e lo dimostrano la moria dei pesci del Mella, le anguille alla diossina, le alborelle in estinzione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento