Jihad: blitz antiterrorismo a Brescia, arrestate 4 persone

Fermati quattro cittadini kossovari. Nei loro confronti è scattata la misura della sorveglianza speciale, disposta dal procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, Franco Roberti

Brescia nuovamente al centro della cronaca nazionale per un’operazione antiterrorismo islamico. All’alba di martedì 1 dicembre, quattro  cittadini kosovari sono stati arrestati con l’accusa di far parte di un'organizzazione terroristica dedita alla propaganda dell’ideologia jihadista attraverso il web.

++ ULTIMO AGGIORNAMENTO ++
Blitz anti-jihadista a Brescia:
“Bergoglio sarà l’ultimo Papa”

I fermi sono scattati a seguito di un’indagine condotta dagli uomini dell’Antiterrorismo italiano, della Direzione centrale della Polizia di prevenzione e da quelli della Digos di Brescia.

I quattro pubblicavano su internet foto in cui erano ritratti con le armi in pugno. Un gruppo fortemente radicalizzato, con posizioni e atteggiamenti tipici della propaganda dell’Isis. La ‘mente’ sarebbe un cittadino del Kosovo che ha vissuto per diverso tempo in Italia:  è stato arrestato dalle autorità di quel paese, mentre gli altri tre sono stati arrestati in Italia, dove vivevano da tempo.

Il Procuratore nazionale antimafia e antiterrorismo, Franco Roberti, ha fatto scattare nei loro confronti la misura della sorveglianza speciale. Assieme agli arresti, inoltre, sono scattate una serie di perquisizioni a Brescia, Vicenza e Perugia.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Zone gialle, arancioni e rosse, cosa succede il 6 dicembre: c'è attesa per la Lombardia

  • Il dramma di Matteo, papà di due bambini: ucciso dalla malattia a 38 anni

  • Ragazza di 13 anni scomparsa con l'amica, madre disperata: "Torna a casa amore mio"

  • Ubriaco, cerca di fermare le auto in transito: ragazzo travolto e ucciso

  • Si compra la cocaina con i soldi delle multe: sospeso agente della Locale

  • Il governo approva il decreto per il Natale: i divieti e le regole sugli spostamenti

Torna su
BresciaToday è in caricamento