250 persone su un treno da 150 posti: ecco la Brescia-Iseo-Edolo

I disagi quotidiani dei pendolari della linea ferroviaria Brescia-Iseo-Edolo: ieri mattina due ragazze rimaste a piedi perché il treno era stracolmo, spesso sui convogli da 150 posti ci devono stare 250 persone

Forse non è la classica goccia che fa traboccare il vaso, ma poco ci manca. Storie di disagio quotidiano per i pendolari della Brescia-Iseo-Edolo, e un’altra mattina (spesso anche questa, quotidiana) di passioni per chi quel treno è ‘costretto’ a prenderlo, tutte le mattine.

Nelle prime ore del mattino chi prende il treno, sono sempre loro: studenti, medi o universitari, lavoratori. I pendolari, che anche negli ultimi giorni lamentano un’esasperazione a questo punto insostenibile. Treni da 150 passeggeri, che arrivano a contenerne anche un centinaio di più, forse anche 300: e ieri mattina, due ragazze che fisicamente non sono riuscite a salire sul vagone, da quanto era pieno.

C’è chi suggerisce un problema logistico: sono poche le carrozze. E chi invece rimane stupito dei passaggi ripetuti di quei treni, sullo stesso binario, i cui vagoni sono sempre vuoti. A Sulzano, della serie “peggio di così non poteva andare”, c’è chi si sta organizzando: per muoversi in macchina o, peggio, a piedi.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Brescia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Il dramma di Veronica: uccisa a 19 anni da una meningite fulminante

  • Giovane padre ucciso dalla malattia: "Te ne sei andato troppo presto, proteggici da lassù"

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

Torna su
BresciaToday è in caricamento