rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Cronaca Via Luigi Bazoli

Forza il posto di blocco, poi semina il panico: i carabinieri sparano

La folle corsa del fuggitivo è finita contro il muretto di cinta del centro sportivo San Filippo, a Brescia. Ferito, da un proiettile rimbalzato, un militare.

Lunghi attimi di follia tra Cellatica e il quartiere Sant'Anna di Brescia, nel primo pomeriggio di mercoledì. Un ragazzo di 24 anni non si è fermato all'alt dei Carabinieri: al volante di una Opel Corsa è fuggito a tutta velocità, salvo poi perdere il controllo dell'auto - all'ingresso di via Bazoli - e schiantarsi contro il muretto di cinta del centro sportivo San Filippo.

Il giovane era latitante: su di lui pendeva infatti un ordine di carcerazione per alcune rapine commesse in passato. I carabinieri di Gussago lo avrebbero individuato mentre viaggiava, a bordo della Opel, per le strade di Cellatica: in pochi minuti è stato predisposto il posto di blocco, per cercare di fermarlo.

Come detto, il 24enne ha invece forzato l'Alt e tentato la fuga disperata, in direzione della città: la Opel è partita a gran velocità, tra sorpassi azzardati e manovre pericolose ha raggiunto il quartiere Sant'Anna, seminando il panico prima di schiantarsi.

Inseguimento e sparatoria nel Quartiere Sant'Anna

Dopo il violento impatto contro il muro, il 24enne non si è arreso, anzi. Mentre le gazzelle dei carabinieri circondavano la macchina - bloccando ogni via di fuga - il 24enne avrebbe rimesso in moto la Opel, tentando disperatamente di ripartire. Attimi davvero concitati: a quel punto i militari avrebbero esploso alcuni colpi di pistola per bucare i pneumatici della macchina e mettere fine, una volta per tutte, alla pericolosa evasione.

Un proiettile ha colpito - di rimbalzo - uno dei carabinieri impegnati nell'operazione.  Il militare avrebbe riportato ferite - per fortuna - di lieve entità a una gamba: medicato al pronto soccorso, è stato dimesso dopo poche ore. Per il 24enne sono invece scattate le manette. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Forza il posto di blocco, poi semina il panico: i carabinieri sparano

BresciaToday è in caricamento