Venerdì, 14 Maggio 2021
Cronaca Chiesa Nuova / Via Roma, 2

Inquinamento: Brescia è maglia nera in Lombardia

Nel 2013 in città si è registrata una concentrazione di Pm 2.5 pari a 31 microgrammi per metro cubo, sei unità oltre il limite

Brescia è la città più inquinata della Lombardia (immagine repertorio)

Brescia maglia nera per inquinamento. Alla città lombarda e al suo agglomerato urbano spetta il triste primato: nel 2013 hanno registrato il valore di Pm2.5 più alto di tutta la Lombardia (dati diffusi dal Ministero dell’Ambiente).

Il Pm2,5 è una pulviscolo sospeso composto da fibre, particelle carboniose, metalli, silice, inquinanti liquidi o solidi. È molto fine ed è il particolato più pericoloso dato che «grazie» alle sue dimensioni riesce a superare bronchi, bronchioli e alveoli polmonari. Non a caso lo Iarc le classifica come cancerogene certe.

La normativa italiana fissa la concentrazione massima a 25 microgrammi per metro cubo. A Brescia è oltre il limite di oltre sei unità: 31 microgrammi per metro cubo. Molto più di Milano, ferma a 27 e Bergamo (25). Il dato non è relativo solo al capoluogo ma include anche i comuni della cerchia: a Sarezzo a Castenedolo, da Botticino a Rezzato.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inquinamento: Brescia è maglia nera in Lombardia

BresciaToday è in caricamento