Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Brescia: infermiera in ospedale, le hanno sparato a una gamba

Si presenta in pronto soccorso con una vistosa ferita alla gamba: i segni parlano chiaro, è stato sparato un colpo di pistola. La giovane donna ucraina però racconta una storia che non convince gli inquirenti

Una vicenda a tinte fosche, che ha il sentore di un imbrigliato giallo da risolvere. Una donna di 41 anni, infermiera di origine ucraina, che si presenta in ospedale con una ferita alla gamba: colpita di striscio, ma sono i segni di un proiettile.

La donna racconta la sua storia, che non convince gli inquirenti. Troppe incongruenze, quasi a voler nascondere qualcosa, o qualcuno. Ma il colpo di pistola è stato sparato, la viva testimonianza è in quel taglio, in quella ferita.

L'infermiera ucraina non corre rischi, ma è stata comunque ricoverata nel reparto d’osservazione. Nessun testimone, nessun movente, non c’è nemmeno un luogo. Una matassa intricata: la donna sarà nuovamente sentita dai Carabinieri che - dopo aver avviato indagini sui rapporti familiari e personali della giovane - seguono la pista di un'avvertimento dovuto allo spaccio di stupefacenti.

Dal tipo di ferita, sembra infatti che l'infermiera non fosse il bersaglio diretto di chi ha esploso il colpo. Probabilmente, al momento dell'agguato la 41enne si trovava in compagnia di una seconda persona, forse un uomo.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia: infermiera in ospedale, le hanno sparato a una gamba

BresciaToday è in caricamento