rotate-mobile
Giovedì, 9 Dicembre 2021
Cronaca Via Maddalena

Incendio in Maddalena, Vilardi: «La maggior parte delle piante si sono salvate»

Secondo l'assessore all'ambiente Paola Vilardi, la velocità con cui si sono propagate le fiamme ha prodotto una combustione che ha per lo più interessato le parti prossime al terreno, risparmiando le piante più grosse

Secondo i dati rilasciati dal Comune, l’incendio che ieri ha divampato sul monte maddalena ha interessato circa cinque ettari di terreno, e non dieci come  era stato comunicato in un primo momento.

La parte di bosco andata in fiamme va dal tornante immediatamente adiacente alla chiesa di San Gottardo, sino alla Cascina Buren.

Le verifiche effettuate dagli agronomi e forestali del Comune segnalano come la velocità di espansione delle fiamme abbia prodotto una combustione che ha per lo più interessato le parti prossime al terreno, permettendo alla maggior parte delle piante ad alto fusto di resistere all’incendio.

“La maggior parte delle piante si sono salvate – spiega l’assessore all’ambiente Paola Vilardi – e i danni al bosco, che in prima battuta si ipotizzavano rilevanti, sono risultati piuttosto limitati. Ringrazio particolarmente la Protezione civile del Comune e della Provincia e i Vigili del Fuoco, intervenuti immediatamente.  Grande collaborazione poi è arrivata dalla Forestale e dagli Amici della Val Carobbio. Una task force che dimostra l’attenzione e l’affetto dei bresciani per la loro montagna”.


Le forze dell’ordine stanno ora indagando per accertare eventuali responsabilità. Non sarà però facile determinare se l’autore del rogo abbia agito con dolo o per superficialità, dato che l’area in cui si è innescato l’incendio è nei pressi di una piazzola di sosta abitualmente molto frequentata. Ieri, tuttavia, in Procura è stato parto un fascicolo per incendio doloso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Incendio in Maddalena, Vilardi: «La maggior parte delle piante si sono salvate»

BresciaToday è in caricamento