menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Alcol a fiumi e scazzottate: una notte di ricoveri

Quasi una decina i giovani, la maggior parte dei quali minorenni, finiti in ospedale per il troppo alcol ingerito. Cinque gli episodi violenti tra la città e la provincia

Alcol e botte da orbi, più che dolcetto o scherzetto, sembra essere stato il leitmotif della notte più pazza dell'anno. Per le ambulanze del Suem, e pure per le forze dell'ordine, è stata una nottata di super lavoro. Dalla città al Garda, decine di chiamate per malori dovuti, come puntualmente hanno appurato i medici del 118, a stati di ubriachezza più o meno elevati. 

Malesseri che il più delle volte si sono risolti con un breve ricovero al pronto soccorso degli ospedali della città -senza quindi eccessive conseguenze - ma che hanno dimostrato una volta di più come per giovani e giovanissimi lo sballo alcolico sia una tappa obbligata delle feste. A impressionare è l'età delle persone soccorse: nella maggior parte dei casi si è trattato di ragazzine non ancora maggiorenni (dai 15 a 17 anni). 

Dall'orario dell'aperitivo fino a tarda notte si sono registrati 8 interventi per 'intossicazione etilica', nella maggior parte dei casi chiusi con una breve tappa al'ospedale. A Pontoglio pure una 12enne è finita al vicino nosocomio per avere esagerato con l'alcol. 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento