Cronaca

Pm10: a Brescia tira un brutta aria. Giorni fuori norma aumentati del 21%

Nel 2011 i giorni con i valori delle Pm10 oltre i limiti di legge sono stati in tutto 113, contro gli 89 del 2010. L'incremento, evidenzia l'Istat, riguarda tutti i capoluoghi del Nord Italia, passati in un anno da una media di 55,8 giorni a 75,2

Nelle città italiane, e soprattutto al Nord, peggiora la qualità dell'aria. Lo rileva l'indagine annuale dell'Istat ''Dati ambientali nelle città'', da cui emerge che nel 2011 il numero medio di giorni in cui si è registrato il superamento del valore limite per la protezione della salute umana del Pm10 si è attestato a 54,4 giorni. Il dato segna un aumento rispetto agli ultimi anni, nel corso dei quali i valori erano diminuiti dai 68,9 giorni del 2007 ai 44,6 giorni del 2010.

L'incremento, evidenzia l'Istat, riguarda i capoluoghi del Nord Italia, passati da da 55,8 a 75,2 giorni, e in parte dipende dall'andamento dei fattori meteo-climatici nel Settentrione e soprattutto nella Pianura Padana. Risultano stabili, invece, i valori dei capoluoghi del Centro (circa 43 giorni) e del Mezzogiorno (circa 35 giorni).

Nel dettaglio, al Nord appena il 17,4% dei capoluoghi che hanno effettuato il monitoraggio per il Pm10 non ha superato la soglia delle 35 giornate, oltre le quali sono obbligatorie per legge misure di contenimento e di prevenzione delle emissioni di materiale particolato, mentre nel 2010 l'analoga quota del Settentrione era pari al 31,1%. Il quadro, sottolinea l'Istat, ''disegna una situazione negativa che non si registrava da almeno 4 anni".

Brescia può tristemente vantare di essere nella top ten dei centri urbani più inquinati. Con 113 giorni di sforamento dei limiti nel 2011, ben 24 in più rispetto all'anno precedente (pari a un +21,23%),  si piazza in ottava posizione. Indiscussa regina della mal-aria resta Torino, con i suoi 158 giorni fuori legge, rispetto ai 131 del 2010.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pm10: a Brescia tira un brutta aria. Giorni fuori norma aumentati del 21%

BresciaToday è in caricamento