Sabato, 16 Ottobre 2021
Cronaca

Investito dal Suv della mamma, l'ultimo regalo d'amore di Giorgio: donate le cornee

Saranno celebrati sabato pomeriggio nella chiesa di Sant'Afra, in città, i funerali del bimbo di 4 anni investito e ucciso dal Suv della madre. La famiglia ha autorizzato il trapianto delle cornee

Il giorno dopo la tragedia, resta un un dolore immenso e indescrivibile. Un silenzio assordante avvolge un intero quartiere e la scuola dell'infanzia che il piccolo Giorgio Trombadore frequentava. Un destino crudele e assurdo l'ha strappato per sempre all'affetto dei genitori e del fratello maggiore Giacomo: è morto a soli 4 anni, dopo essere stato investito nel cortile di casa dal Suv guidato dalla mamma.

Nella tragedia però s'illumina una luce di speranza: la famiglia del piccolo Giorgio ha autorizzato l'espianto delle cornee, un gesto che potrà cambiare la vita ad altri bimbi sfortunati. Il postumo regalo di solidarietà di un bambino pieno di vita e sempre allegro, che amava trascorrere le giornate con gli amichetti dell'Istituto Canossiano di via Diaz.

Un dramma con cui si sono trovate a fare i conti le maestre, che hanno dovuto spiegare l'improvvisa assenza di Giorgio ai piccoli alunni della scuola materna. Nel difficilissimo e delicato percorso di elaborazione del lutto le insegnanti e i bambini saranno affiancati da uno psicologo.

Gli amici e i parenti si sono stretti attorno ai genitori del piccolo- mamma Maria Luisa, farmacista, e papà Gianluca, avvocato -  che non hanno mai lasciato la camera ardente allestita all'ospedale Civile di Brescia. Alle 13.45 di oggi, sabato 21 aprile, l'ultimo saluto: sarà celebrato nella chiesa di Sant'Afra. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Investito dal Suv della mamma, l'ultimo regalo d'amore di Giorgio: donate le cornee

BresciaToday è in caricamento