menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pedinamento al parco: spacciatore di eroina colto sul fatto

Gli agenti della Polizia locale dopo essere stati testimoni della cessione della droga hanno messo le manette ai polsi di uno spacciatore trentaseienne.

Pluripregiudicato e senza fissa dimora: questo il profilo del tunisino 36enne bloccato dagli agenti della Polizia locale dopo un pedinamento avvenuto nei pressi dei giardini Falcone e Borsellino in città.
 
Gli agenti erano in servizio in borghese, e tenevano sotto controllo - da una distanza di sicurezza - le panchine del parco e le piste ciclabili vicine alla strada. Proprio da qui, in sella ad una mountain bike verde, è arrivato il tunisino, che presto è stato avvicinato da un italiano in cerca di stupefacenti. Il pusher sotto gli occhi degli agenti ha estratto un involucro di eroina dalla bocca e l'ha passato al tossicodipendente, dopodiché è ripartito sul suo mezzo.

La tappa successiva è stata in via Milano, dove il tunisino è stato raggiunto da un immigrato di nazionalità indiana che ha concluso, come il suo predecessore, l'acquisto di eroina. A quel punto sono entrati in azione gli agenti che hanno bloccato lo spacciatore, in possesso di cento euro in contanti. Trasportato presso il vicino Comando di via Donegani, il 36enne è in attesa del processo per direttissima. Fermati e identificati anche i due consumatori di eroina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento