Bar, ristoranti e osterie nel mirino, 5 colpi in pochi giorni: "Non so più cosa fare"

Una lunga sfilza di furti in pochi giorni nella zona di via Milano. Ad agire non sarebbe una banda specializzata e spesso i danni sono più ingenti del bottino. I racconti delle vittime

La vetrata provvisoria del laboratorio Lanzani

Tre locali diversi per stile, menù, clientela. Divisi da poche centinaia di metri di distanza, ma uniti dallo stesso triste destino: negli ultimi giorni di settembre hanno tutti subìto le sgradite visite notturne di malviventi. E spesso i danni arrecati ai serramenti sono stati più ingenti del bottino arraffato dai ladri.

La sfilza di furti nella zona di via Milano, tra sabato e martedì: nel mirino di ignoti ladri sono finiti l’Osteria delle Rose, il Posto Pubblico, il Laboratorio Lanzani. Alla lista si aggiunge poi il negozio Tennis Player.

Ben due i furti subiti dalla storica osteria che si affaccia su via Rose: sabato notte i malviventi avrebbero trovato le chiavi di scorta e, una volta dentro, avrebbero puntato dritto al fondo cassa. Ladri maldestri: messi in un fuga dall’allarme, avrebbero pure perso 40 euro mentre se la davano a gambe. Il bis la notte successiva: questa volta per entrare hanno rotto una delle finestre che si affaccia sulla strada e sono riusciti a sradicare il cassetto del registratore di cassa prima che scattasse l'allarme.  È il 15esimo furto subito, fanno sapere i gestori.

Il cassetto è poi stato trovato in via Milano nei pressi di un altro locale razziato, nel corso della stessa nottata: il laboratorio Lanzani. I danni arrecati al ristorante che coniuga arte, design, cibo e vini pregiati sono stati davvero ingenti: una grossa vetrata è stata forzata ed è finita in frantumi. Il bottino? Qualche bottiglia di vino, il fondo cassa, tablet e palmari. La spesa per la riparazione della vetrina andata in pezzi è di gran lunga superiore alla merce asportata. "Erano in due - spiega il titolare Alessandro Lanzani - e probabilmente si tratta di gente disperata, di ladri di galline. Sono 4 anni che siamo qui e prima di domenica non avevamo mai subito alcun furto. Sono sicuro che non succederà più: bisogna avere pazienza e restare uniti, perché questa è una fase delicata e importante per il quartiere che sta cambiando volto".

Infine, la stessa sorte è toccata al Tennis Player, negozio confinante con il Laboratorio Lanzani e il Posto Pubblico di via Industriale: nella notte tra lunedì e martedì un ladro - come si intuisce dalla visione delle immagini delle telecamere - ha fatto irruzione nel locale di Michele Loda dopo aver forzato con un piede di porco una vetrata. L’allarme è scattato alle 4 e il malvivente se n’è andato via a mani vuote.

“Non c’era nulla che potesse rubare - spiega il titolare - perché, avendo subito un altro colpo lo scorso maggio, non lascio più nulla nel registratore di cassa e porto via anche tablet e computer. Non so più cosa fare per proteggere il locale: ho messo telecamere ovunque, sensori ed allarmi, ma nulla sembra bastare.”

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Brescia: terremoto di magnitudo 2.7, epicentro a Caino

  • "Oltre 2300 in terapia intensiva, governo pronto al nuovo lockdown in Italia"

  • Tentato suicidio a scuola: ragazzina si butta dal balcone

  • Coprifuoco in tutta la Lombardia, ok del governo: dalle 23 stop attività e spostamenti

  • Dpcm 18 ottobre: le nuove misure della stretta in arrivo oggi

  • Autocertificazione covid Lombardia: modulo da scaricare Ottobre 2020

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
BresciaToday è in caricamento