Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Rapinatori e contrabbandieri: presi due bresciani con base in Moldavia

Si stavano preparando all'ennesimo lungo viaggio, per 'piazzare' decine di tablet rubati, sigarette e diversi capi d'abbigliamento trafugati in negozio: sono finiti in manette un uomo di 43 anni e un ragazzo di 19

Una trasferta che poteva fruttare molto bene ai due malviventi che sono stati arrestati ieri mattina dagli uomini del Nucleo Radiomobile dei Carabinieri di Brescia. Un’automobile ‘carica’ di refurtiva di contrabbando, intercettata proprio mentre dal capoluogo si stavano preparando per un lungo viaggio, fino in Moldavia.

Là i due avrebbero cercato di ‘piazzare’ la consistente refurtiva: ma sono finiti agli arresti, un uomo di 43 anni e un ragazzo di 19, protagonisti di una serie di rapina di cui spesso si era rivelato impossibile individuarne il colpevole.

Sulla loro auto decine e decine di tablet di ultima generazione, ancora inscatolati e nascosti tra due vani del portabagagli; sotto il sedile, invece, costosi capi d’abbigliamento derubati da un negozio della Valsabbia.

In casa i militari hanno poi recuperato altra refurtiva: una bicicletta il cui furto era stato denunciato mesi fa, e una quarantina di stecche di sigarette provenienti dall’Est Europa e pronte per essere rivendute sul mercato italiano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Rapinatori e contrabbandieri: presi due bresciani con base in Moldavia

BresciaToday è in caricamento