Cronaca

Case svaligiate, gioielli rubati: sgominata la banda delle cabine telefoniche

L'operazione della Guardia di Finanza ha portato all'arresto di 5 dei 7 componenti dell'organizzazione criminale

Rubavano oggetti preziosi per poi rivederli a tempo record. Per comunicare tra loro e pianificare i colpi usavano ancora le (poche) cabine telefoniche rimaste sul suolo pubblico: un accorgimento che non è però bastato ad evitargli le manette. 

La banda è infatti finita nel mirino del Nucleo di Polizia tributaria della Guardia di Finanza di Brescia, che nella mattinata di mercoledì ha identificato tutti i componenti: 4 di loro sono finiti in carcere, uno è ai domiciliari, mentre gli altri due sono indagati. 

L'operazione è scattata dalla denuncia presentata da un collezionista di gioielli lo scorso gennaio. Alcuni malviventi avevano messo a soqquadro il suo appartamento arraffando gioielli e orologi di grande valore. Beni di lusso che poi la banda aveva rivenduto in breve tempo ad una gioielleria della città.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Case svaligiate, gioielli rubati: sgominata la banda delle cabine telefoniche

BresciaToday è in caricamento