menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Notte di Capodanno: botti e fuochi vietati anche a Brescia

"E' vietato accendere polveri, liquidi infiammabili o fuochi o mortaretti, petardi e simili nelle strade, giardini pubblici, zone boschive o in qualsiasi luogo pubblico", si legge in una nota emessa dal Comune

Anche a Brescia saranno vietati i fuochi d'artificio allo scoccare della mezzanotte dell'ultimo dell'anno, come si legge nel comunicato del Comune intitolato "Regolamentto Polizia Urbana vieta l'utilizzo di materiale esplosivo nei luoghi pubblichi", titolo che non lascia molta speranza agli amanti di razzi e mortaretti.

"Mentre in altre città capoluogo - scrive il Comune - è stata predisposta una ordinanza specifica per vietare, in vista dei festeggiamenti di Capodanno, l’utilizzo di botti, mortaretti e fuochi d’artificio in luogo pubblico, a Brescia non è stato necessario seguire la medesima procedura amministrativa, in quanto lo stesso divieto è contenuto nell’articolo 7 del Regolamento di Polizia urbana, approvato dal Consiglio comunale nel giugno del 2009".

"E' vietato accendere polveri, liquidi infiammabili o fuochi o mortaretti, petardi e simili nelle strade, giardini pubblici, zone boschive o in qualsiasi luogo pubblico; è altresì vietato lanciare gli stessi nei raccoglitori di rifiuti del servizio di nettezza urbana”.


L'assessore alla sicurezza Fabio Rolfi ha fatto sapere che le forze dell'ordine saranno impegnate attivamente tutta la notte a far rispettare la norma, senza alcuna possibilità di deroga.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia è zona arancione: tutte le regole in vigore da domani

Coronavirus

Dati sbagliati dalla metà di ottobre: così la Lombardia ha "sballato" i conti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento