menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il ricordo commosso di una città intera al "suo" fotografo

Morto a 96 anni Alberto Sorlini, storico fotografo cittadino dalla Mille Miglia al Museo della Fotografia. In centinaia lunedì mattina ai funerali, dal Civile alla chiesetta di Sant'Agata

Il ricordo commosso di una città intera in memoria di Alberto Sorlini, storico fotografo cittadino – fu il primo fotografo “ufficiale” della Mille Miglia del dopoguerra, dal 1947 al 1957 – che si è spento dopo una vita piena, pienissima, alla veneranda età di 96 anni. Lunedì mattina, a Brescia, i funerali: un lungo corteo e centinaia di persone per l'ultimo saluto, alla chiesetta di Sant'Agata.

Fotografo bresciano ma di caratura internazionale, ha scattato per decenni, e sempre fedele al rullino, anche con l'avvento del digitale. Classe 1920, ha cominciato a scattare che aveva solo 12 anni, quando la sorella gli regalò la sua prima “macchinetta” quasi portatile.

Da allora non ha mai smesso: fotografo e girovago, premiato in lungo e in largo, insignito del titolo di Cavaliere della Repubblica nel 2003. Fu il fondatore, nel lontano 1953, del Cinefotoclub cittadino, quello che poi diventerà il Museo della Fotografia.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Coronavirus

La Lombardia si avvicina alla zona arancione: c'è una data per sperare

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento