Cronaca Centro / Via Leonardo Da Vinci

Brescia, Freccia Rossa: aizza un pit bull contro i finanzieri

Protagonista un giovane 23enne che si era addormentato ubriaco in un centro estetico

Resistenza e oltraggio a pubblico ufficiale e lesioni aggravate. Sono queste le accuse a carico di un 23enne con precedenti penali che, nei giorni scorsi, ha aizzato il suo pit bull contro due agenti della Guardia di Finanza all'interno del Freccia Rossa.

L'uomo, ubriaco, si era recato in un centro estetico per farsi una lampada. Probabilmente a causa dell'alcol, si è però assopito sul lettino. Quando il personale ha cercato di svegliarlo, ha iniziato a dare in escandescenze, urlando e inveendo contro tutto e tutti.

A quel punto sono intervenuti i due militari per cercare di calmarlo. Il 23enne, per tutta risposta, ha sguinzagliato il suo cane, che ha aggredito un finanziere causandogli ferite giudicate guaribili in una settimana.


Il giovane è stato invece arrestato e processato per direttissima, riuscendo però a ottenere un termine a difesa: processo rimandato a fine mese. Per ora è stato sottoposto all'obbligo di firma ma, date le accuse, il carcere resta per lui una possibilità concreta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brescia, Freccia Rossa: aizza un pit bull contro i finanzieri

BresciaToday è in caricamento