menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pregiudicato reagisce all’arresto: «Non sapete chi sono io»

Fermato al Freccia Rossa per un controllo un 31enne bresciano residente in città: indagato per oltraggio e millantato credito, l'uomo reagisce all'arresto insultando i poliziotti. Poi garantisce: "Voi non sapete chi sono io, ho amici importanti"

Indagato, era indagato. Su di lui pendono diverse accuse, tra cui oltraggio a pubblico ufficiale e millantato credito. E’ stato fermato ieri pomeriggio, nei pressi del centro commerciale Freccia Rossa, un uomo di 31 anni residente in città.

Un controllo di routine da parte degli agenti di polizia che, incrociando i dati con il terminale, si accorgono che il pregiudicato è a piede libero. L’uomo reagisce male, anzi malissimo: parolacce e spintoni, insulti vari e bestemmie d’ogni tipo.

Si rifiuta di farsi accompagnare in caserma, se la prende con lo Stato e con la giustizia. Non contento, quasi ammanettato, mette in guardia gli agenti in divisa: “Voi non sapete chi sono io, io ho amici importanti tra i Carabinieri”.

Lo racconterà, magari con qualche particolare in più, anche al suo prossimo compagno di cella?

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Il falso mito dell'acqua e limone da bere (calda) la mattina

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento