Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Sciame sismico al Nord, Gabrielli: «Non giochiamo alla roulette del terremoto»

Il capo della Protezione civile Franco Gabrielli, risponendo a chi gli chiedeva se bisogna attendersi nuove scosse di terremoto, ha ricordato come intensità e luogo non possono essere previsti: "L'importante è avere piani per affrontarli"

"Se per pigrizia o per convenienza giochiamo alla roulette del terremoto dobbiamo essere conseguenti e non lamentarci del fatto che non sia prevedibile, i terremoti non si prevedono".

Così il capo della Protezione civile, Franco Gabrielli, risponde ai giornalisti che gli chiedono se ci si attende nuove scosse di terremoto dopo quella di venerdì. "Allo stato delle conoscenze scientifiche - ha aggiunto Gabrielli - i terremoti non possono essere previsti, intendendo per previsione l'indicazione del luogo, del quando e dell'intesità: queste tre cose, per fare una previsione seria, oggi non ci sono".

Terremoto 27 gennaio 2012: spiega l'Istituto Nazionale Geofisica

Per il responsabile del dipartimento nazionale della Protezione civile è necessario "che la gente si preoccupi, nel senso etimologico del termine, cioé si prepari prima occupandosi delle cose che possono rendere meno negativo e meno disastroso l'evento".

"Il problema - ha concluso Gabrielli - non è l'attesa quasi messianica dell'arrivo o del non arrivo di scosse, siamo in un territorio sismico, il problema è che ognuno si deve fare parte diligente cercando di capire in quale zona si trova, verificando che gli edifici siano in sicurezza e accertandosi che il proprio Comune abbia un piano di emergenza di protezione civile".


Terremoti al Nord: a Roma comitato operativo Protezione Civile

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sciame sismico al Nord, Gabrielli: «Non giochiamo alla roulette del terremoto»

BresciaToday è in caricamento