Cronaca Centro / Largo Tomaso Formentone

Largo Formentone: barista minacciato di morte con un coltello

Un ragazzo bresciano di 30 anni perde la testa e dopo aver bevuto una birra minaccia di morte il barista di un locale in Largo Formentone: coltello in mano e ben puntato in faccia, viene messo in fuga da clienti e polizia

Largo Formentone

Stava bevendo una comune birra in bottiglia, in uno dei tanti locali che si affiancano alla Loggia, in Largo Formentone. Sorso dopo sorso, come se nulla fosse: fino a quando la ‘bevuta’ è finita, e un ragazzo bresciano di 30 anni ha dato di matto, e ha minacciato di morte il titolare del bar.

Di punto in bianco, ha estratto dalla tasca un coltello e lo ha puntato in faccia al proprietario, un ragazzo del Bangladesh. Proprio il titolare ha cercato aiuto, richiamando l’attenzione di alcuni clienti appena usciti dal locale.

Con tutto questo movimento il bresciano se la dà a gambe, scappando lungo via San Faustino. Ma in pochi minuti arriva la polizia del locale commissariato, che individua l’uomo e lo arresta, recuperando anche (per strada) la lama utilizzata come oggetto di minaccia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Largo Formentone: barista minacciato di morte con un coltello

BresciaToday è in caricamento