Flero: 7 ragazze ubriache picchiano un 47enne alla fermata del bus

Un podista di 47 anni, avvicinatosi alla fermata dell'autobus per soccorrere una di loro che si era sentita male, è stato preso a calci e pugni dal resto del gruppo senza apparente motivo

Potrebbe essere la trama di un film con Lindsey Lohan, o forse soltanto un episodio della sua vita reale. Flero non è Hollywood ma un paese alle porte di Brescia, noto alle cronache giusto per essere il luogo dove è cresciuto Andrea Pirlo, ma anche lì si svolgono party con molto alcol che ha alterato sette ragazze che hanno picchiato un uomo di 47 anni, guadagnandosi la loro serata di fama negativa.

Giovanissime, tutte tra i 16 ed i 23 anni, sei bresciane e una kosovara, accompagnate da un solo ragazzo, sono finite in questura dove hanno smaltito la loro evidente sbronza con una denuncia per lesioni aggravate in concorso, danneggiamento in concorso, interruzione di pubblico servizio e ubriachezza molesta, mentre l'uomo aggredito per strada giusto per essersi fermato ad aiutare una di loro è stato medicato al pronto soccorso.

Il gruppo, di ritorno da una festa a Flero, era stato fatto scendere dall'autobus su cui viaggiava ad una fermata di via Malta, a Brescia, dopo che una delle ragazze aveva vomitato tra i passeggeri, con i quali erano volati i primi insulti. Una volta in strada, due delle ragazze si sono messe davanti all'autobus, impedendogli di ripartire, mentre il resto del gruppo aveva cominciato ad insultare i passeggeri e a prendere a calci la fiancata del bus.

E' a questo punto che sono arrivati tre uomini che stavano facendo jogging. Uno di loro, il 47enne, si è avvicinato alla ragazza che aveva accusato il malore per chiederle se avesse bisogno di aiuto, ricevendone in cambio calci e pugni, senza alcun motivo. Sul posto sono intervenuti 118, che ha accompagnato l'uomo alla Poliambulanza di Brescia, insieme a polizia e carabinieri.

Le sette ragazze ed il ragazzo sono stati accompagnati in questura, identificati e denunciati. Si tratta di M.S., 21enne kosovara e di altre sei ragazze bresciane: M.L., 22 anni; S.C., 19 anni; V.F., 21 anni; I.G., 18 anni; D.M., 16 anni; C.Y., 16 anni. Denunciato anche l'unico ragazzo del gruppo, M.F., 23 anni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Covid: 10 morti e 256 positivi, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Oggi conferenza Stato-Regioni: si spera per Brescia zona arancione

Torna su
BresciaToday è in caricamento