menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Firma per un lavoro, gli intestano una casa d'appuntamenti

Era convinto di aver firmato per un lavoro, ma in realtà due italiani di 74 e 37 anni gli hanno fatto sottoscrivere il contratto di affitto per un appartamento nel centro di Brescia, dove è stato scoperto un giro di prostituzione

Era convinto di aver firmato un contratto di lavoro. E invece, secondo quando ha scoperto la squadra mobile di Brescia, aveva sottoscritto il contratto di affitto di un appartamento del centro cittadino dove è stato scoperto un giro di prostituzione.

Qui uno dei poliziotti si è finto cliente ed è stato accolto da una brasiliana, che lo ha invitato a un rapporto sessuale in cambio di 150 euro. A truffare il marocchino alla ricerca disperata di un lavoro, due italiani di 74 e 37 anni, cui lo straniero si era rivolto in cerca di un aiuto.


I due italiani sono stati denunciati per favoreggiamento della prostituzione, falso ideologico in atto pubblico e truffa in concorso.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Covid, contagi da zona rossa: attesa decisione della Regione

social

Le acque si abbassano, l'antico "castello" riemerge dagli abissi del lago

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento