Cronaca Brescia 2 / Via Cefalonia

Si fingono poliziotti e rapinano una coppia di diciottenni

Dei due rapinatori i carabinieri sono riusciti a fermarne solo uno. I malviventi hanno fatto salire la coppia su un'auto minacciandola poi con una cesoia

La notte del 18 dicembre, una Volante ha arrestato un minorenne, di nazionalità italiana, responsabile di una rapina a carico di una coppia di giovani in via Cefalonia, avvenuta verso le 3,40 del mattino.

Le due vittime, un ragazzo del ’93 ed una ragazza del ’94, all’uscita di un locale cittadino sono state avvicinate da due ragazzi che, spacciandosi per agenti di Polizia, si sono offerti di accompagnarli a casa. Mentre percorrevano il tratto di strada, uno dei due giovani ha estratto di tasca una cesoia e, minacciando la coppia, si è impossessato di due telefoni cellulari e di 65euro.

I carabinieri, in seguito alla chiamata di soccorso e dopo aver acquisito la descrizione dei due rapinatori, si sono messi alla ricerca dei responsabili.
Li hanno individuati in via Sostegno, dove è iniziato l'inseguimento dei due soggetti. Dopo aver percorso alcune vie della zona, sono riusciti a bloccarne uno.


Nel corso perquisizione non è stato rinvenuto nessun oggetto riferibile alla rapina. Ma gli agenti avevano notato che, durante la fuga, dalla tasca del giubbotto del fuggitivo era caduto un cellulare, sottratto poco prima ad una delle vittime.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si fingono poliziotti e rapinano una coppia di diciottenni

BresciaToday è in caricamento