Polizze gonfiate per oltre un milione di euro: 9 indagati a Brescia

Prestiti gonfiati agli imprenditori bresciani grazie ad un compiacente dipendente bancario: blitz della Guardia di Finanza, truffa da oltre un milione di euro e nove persone indagate

Oltre un migliaio di polizze stipulate ma sopravvalutate, di modo che il richiedente potesse ottenere più di quanto impegnato. Per farla franca sfruttavano diversi e ignari prestanome, insieme a loro ovviamente non mancava un dipendente bancario – lavorava allo sportello, era pure un perito estimatore – che si occupava di ‘gonfiare’ la liquidità richiesta in cambio dei ‘pegni’.

In tutto il valore del contante poi effettivamente erogato riusciva a superare il milione di euro, a fronte di investimenti ‘reali’ di poco superiori a 370mila euro: a conti fatti, quasi il 70% in più, tutto denaro ‘fantasma’.

Un malaffare che è proseguito a lungo, ora smascherato dalla Guardia di Finanza di Brescia: tutto succedeva in città. Intanto sarebbero ben nove le persone denunciate, accusate di reati a vario titolo tra cui truffa aggravata e danno patrimoniale. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Giovane mamma uccisa dal cancro: lascia nel dolore marito e due figli

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento