Boom del fetish bresciano: mutandine usate in vendita sul web

Impazzerebbe in rete un business feticista su cui indagano i Carabinieri di Brescia: mutandine, perizoma e reggiseni non lavati messi in vendita da ragazzine ancora minorenni, al servizio del popolo del fetish

Mutandine e reggiseni, corpetti e reggicalze, slip e perizoma: il tutto rigorosamente non lavato, e messo in vendita sul web a partire da 20 euro in su. Sarebbe questo il business fetish del momento, raccontato dal BresciaOggi, a seguito di indagini in corso da parte dei Carabinieri di Brescia, stazione di Tebaldo Brusato.

Un mondo ai limiti della perversione e che coinvolgerebbe bresciani e bresciane insospettabili: da una parte i feticisti dell'intimo, disposti a tutto pur di ottenere le mutandine 'bagnate' di una donna, dall'altra ragazze anche giovanissime – alcune sarebbero pure minorenni – che improvvisamente si trovano indosso un 'tesoro'.

Ci sarebbero siti web specializzati e chat 'segrete' in cui trattare i prezzi o visionare la merce. Affari d'oro per chi vende, ma anche per chi compra, convinto di avere tra le mani l'oggetto sessuale di cui non possono fare a meno. Un fenomeno a Brescia ancora oscuro, ma che secondo gli inquirenti si sta diffondendo rapidamente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutta la Lombardia zona rossa fino al 27 novembre: poi cosa succede

  • Massimo Boldi: il negazionista Covid testimonial del nuovo spot di Regione Lombardia

  • Barista fa sesso con un imprenditore, resta incinta e perde il bimbo: "Dammi 60mila euro"

  • Covid: 10 morti e 256 positivi, i nuovi contagi Comune per Comune

  • Oggi conferenza Stato-Regioni: si spera per Brescia zona arancione

Torna su
BresciaToday è in caricamento