Cronaca

Mucche dopate per produrre più latte: arrestato ex agente di commercio

Il fermo è uno sviluppo dell'inchiesta denominata "Via Lattea", di cui è titolare il pm di Brescia Ambrogio Cassiani

I carabinieri del Nas hanno bloccato un traffico di farmaci veterinari illegali, che venivano somministrati ai bovini allo scopo di incrementare la produzione di latte. 

Strage di mucche in una stalla:
57 capi morti in pochi giorni

Su ordinanza del gip della Procura di Brescia, richiesta del pm Ambrogio Cassiani, un ex agente di commercio nel settore zootecnico è stato arrestato e portato in carcere.

Il fermo è uno sviluppo dell’inchiesta denominata “Via Lattea”, che ha già portato al sequestro di 16 allevamenti, 4.000 capi di bestiame, 80.000 litri di latte, 15 fiale di somatotropina, 55 kg di farmaci illegali, 1.700 confezioni di farmaci veterinari per suini e bovini, nonché alla denuncia di un veterinario e di due agenti di commercio. Il valore della merce sequestrata ammonta a circa 3 milioni di euro.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mucche dopate per produrre più latte: arrestato ex agente di commercio

BresciaToday è in caricamento