La Brescia dei furbetti: 37 persone sconosciute al fisco, 96 milioni mai dichiarati

Quasi quaranta in cinque mesi, poco meno di uno ogni tre giorni: sono i furbetti bresciani (in tutto 37) che risultavano sconosciuti al fisco. In 150 giorni evasi circa 50 milioni di euro

La Guardia di Finanza solo nel Bresciano ne ha beccati una quarantina in cinque mesi, poco meno di uno ogni tre giorni: sono i cosiddetti evasori totali, soggetti che finché non vengono colti in flagranza di reato risultano completamente sconosciuti al fisco. Imprenditori, criminali, paladini della giustizia ma solo di facciata: in tutto 37 persone, che non hanno mai dichiarato fino a 96 milioni di euro.

Redditi mai dichiarati, per un'evasione fiscale vicina ai 50 milioni di euro. E questo solo in cinque mesi: sono i numeri dell'attività del comando provinciale bresciano della Guardia di Finanza, tutti riuniti giovedì mattina per celebrare il 243mo anniversario della fondazione del Corpo.

Interventi più che quotidiani: dall'inizio dell'anno sono stati denunciati 195 soggetti, sei di questi sono stati arrestati, in ambito di frodi al fisco, evasione fiscale, economia sommersa. Come detto sono 37 i soggetti che risultavano inesistenti al fisco, per omessa dichiarazione di 96 milioni di euro. Come il fatturato di una media azienda bresciana.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • La nuova star della dieta? Un nutrizionista bresciano: "Ecco il mio metodo"

  • Tutte le regioni zona gialla a dicembre, ma si va verso il divieto di spostamento

  • Tragedia in paese: giovane uomo si chiude in garage e si toglie la vita

  • Maestra positiva al Covid: "Dolori allucinanti, anche alla testa. Ho temuto d'essere morta"

  • Lago d'Iseo: le storie e i segreti dell'Isola di Loreto in onda su Italia Uno

  • Zona rossa: il ristorante rimane aperto a pranzo, ed è tutto a norma di legge

Torna su
BresciaToday è in caricamento