Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Tentano di estorcere denaro armati di pistola: due in manette

Due cittadini italiani sono stati arrestati con l'accusa di estorsione. Armati di pistola, hanno tentato di farsi restituire un debito di 8.000 euro

Due italiani sono stati arrestati dai carabinieri di Brescia con l'accusa di rapina ed estorsione ai danni di un albanese. L'immigrato ha denunciato di essere stato avvicinato, nello scorso maggio, da tre italiani in un bar nella zona industriale di Brescia i quali gli avevano chiesto 8mila euro per saldare un debito.

L'albanese aveva rifiutato e i due, armati di pistola e e coltello, gli avevano preso l'auto e due telefoni cellulari, intimandogli il pagamento di 50mila euro perche gli fossero restituiti.

Le indagini hanno portato all'emissione di due ordinanze di custodia cautelare, chieste dal pm Antonio Chiappani, mentre un terzo italiano non è ancora stato identificato. I particolari dell'operazione saranno illustrati in una conferenza stampa al comando dei carabinieri in città.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentano di estorcere denaro armati di pistola: due in manette

BresciaToday è in caricamento