Cronaca

Allarme rosso per l'invasione delle zanzare: e attenti alla 'tigre'

Sarà un'estate caldissima, una manna per le zanzare: gli accorgimenti suggeriti dal Comune per contrastare l'invasione, in particolare della zanzara tigre. Brescia tra le città più a rischio

Allarme rosso per l'invasione delle zanzare, in tutta Italia salvo casi eccezionali: la Valle d'Aosta e il Trentino, alcune zone della Puglia, le estremità ad ovest della Liguria e ad est dell'Abruzzo. Non si salva invece la Lombardia, né tanto meno Brescia: e lo annuncia la Vape Foundation, il portale più aggiornata sul 'meteo' delle zanzare.

Sulla scala dell'infestazione potenziale infatti la città di Brescia raggiunge il livello massimo, con la di rischio che potrebbe salire ancora. Il Comune corre ai ripari, e lancia un appello ai residenti della zone più 'pericolose' – soprattutto la periferia, in vicinanza alle campagne o ai corsi d'acqua – affinché anche i cittadini si adoperino a 'proteggere' la zona con dei larvicidi.

Sono dei veri e propri 'pastiglioni' da collocare nei tombini, nelle caditoie, nei pozzi e nelle fontane private, ed è ancora possibile ritirarli negli uffici della Loggia, anche nelle sue varie sedi distaccate. Il rischio più elevato riguarda la zanzara tigre, di cui ci sarebbero già parecchi 'avvistamenti': gli operai comunali sono ancora al lavoro – continueranno fino a settembre inoltrato – per la disinfestazione delle aree considerate più critiche. Tra le tante sicuramente San Polo e Buffalora, poi il Villaggio Sereno.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme rosso per l'invasione delle zanzare: e attenti alla 'tigre'

BresciaToday è in caricamento