rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Cronaca

Canton Mombello: esposto in Procura, dito puntato contro Paroli e Asl

A presentarlo alcuni attivisti del "Comitato per la chiusura del carcere lager di Canton Mombello"

Accusando direttamente l’Asl, l’amministrazione penitenziaria e il sindaco di Brescia, il “Comitato per la chiusura del carcere lager di Canton Mombello” ha presentato un esposto in procura per denunciare le condizioni vergognose in cui versa il penitenziario cittadino, chiedendo alla Procura che vengano al più presto individuati i responsabili di tale deriva.

La statistiche descrivono Canton Mombello come il secondo carcere più sovraffollato d'Italia. Il numero dei detenuti è più che doppio rispetto ai posti regolamentari: 255 ogni 100 brandine.

Oltre a questo dato, indegno per un paese, e una città, che vogliano dirsi civili, negli ultimi mesi si susseguono casi di vera e propria emergenza, a partire dal detenuto che è stato costretto a scrivere una lettera alla Corte europea dei Diritti dell'Uomo, fino al malato di tubercolosi attiva di alcune settimane fa.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Canton Mombello: esposto in Procura, dito puntato contro Paroli e Asl

BresciaToday è in caricamento