Spara a un uomo e prende in ostaggio l'ex moglie: succede, ma stavolta per finta

Alla Casa degli alpini di Via Nikolajewka la grande esercitazione dei carabinieri: prove pratiche di emergenza e pronto intervento

Folle di gelosia si presenta a tutto gas fuori dalla casa dell'ex moglie, lascia la macchina in mezzo alla strada con il motore acceso, esplode due colpi di pistola e ferisce un uomo, infine si chiude dentro, con la donna, che ora è diventata un ostaggio. Per neutralizzare il pericolo è necessario l'intervento dei carabinieri in forze: compresi i reparti speciali dell'Api, l'Aliquota pronto intervento, e del Gis, il Gruppo di intervento speciale.

Una situazione critica, ad altissimo rischio: per fortuna, almeno stavolta, è soltanto un'esercitazione. Andata in scena lunedì pomeriggio nella Casa degli Alpini di Via Nikolajewka a Brescia, in presenza appunto dei citati reparti speciali, di uomini e mezzi del comando provinciale di Brescia, coordinati dal colonnello Oreste Gargano e sotto gli occhi attenti dei comandanti provinciali e regionali, del questore Leopoldo Laricchia, del prefetto Attilio Visconti.

La pratica del pronto intervento

Una prova pratica per testare i tempi di reazione e di intervento, l'analisi in “diretta” di quanto sta succedendo – i carabinieri impegnati nell'esercitazione non sapevano a cosa sarebbero andati incontro – il supporto alle squadre di soccorso per i feriti, il faccia a faccia con il pericolo, in questo caso un uomo armato pronto a tutto pur di riavere l'ex moglie, le trattative per liberare l'ostaggio.

Come spesso accade nella realtà, anche questa esercitazione si conclude con una storia a lieto fine: la donna verrà liberata, l'uomo calmato, immobilizzato e portato via senza che possa fare del male a qualcun altro. Un'esperienza utile per uomini e donne dell'Arma, in vista dei futuri interventi. Dal vivo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza grave in ospedale per un'infezione: un altro caso dopo Veronica?

  • Operai al cimitero: la bara scivola, si rompe e fuoriesce la salma

  • La testa schiacciata tra la gru e il tetto: così è morto Antonio, padre di tre figli

  • Troppa nebbia, esce di strada e finisce nel canale: muore annegato nella sua auto

  • Ragazza di 16 anni in ospedale: "E' lo stesso Meningococco di Veronica"

  • Tragedia avvolta nel mistero: cadavere trovato in autostrada, lungo la corsia di sorpasso

Torna su
BresciaToday è in caricamento