Bufera su Enel Energie: presunte firme false nei contratti

La struttura di promozione del Gruppo Enel gestita dalle agenzie locali è sotto accusa per possibili irregolarità nella promozione per il cambio di gestore che, in alcuni casi, sarebbe avvenuto con firme false

La struttura di promozione del Gruppo Enel gestita dalle agenzie locali è al centro di una vera e propria bufera, a causa delle presunte irregolarità nella promozione per il cambio di gestore. 

Normalmente il contratto "classico" con Enel prevede il cosiddetto "regime di maggior tutela", invece, quello con Enel Energia, è impostato su un piano tariffario regolato variazioni del mercato. Da quanto è emerso, il cambio da un contratto all'altro fatto da venditori di agenzie convenzionate, sarebbe stato eseguito, in alcuni casi, con firme false. 

Ora è intervenuto il Responsabile vendite mass market del Nord Ovest di Enel Energia, Paolo Bonifati, che ha deciso per sospendere temporaneamente le attività delle due agenzie aperte a Brescia, in attesa di valutare le contestazioni mosse dagli utenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lombardia zona rossa dal 17 gennaio, le regole: cosa si può fare e cosa no

  • Orrore in famiglia: guarda video porno e fa sesso con la sorellina di 14 anni

  • Iveco parlerà cinese? Offerta miliardaria per lo storico marchio, Brescia trema

  • Auto travolge sette ciclisti sul Garda: è la squadra di Peter Sagan

  • Provincia di Brescia: morti e contagi di sabato 16 gennaio 2021

  • Fontana: "Lombardia sarà zona rossa, lo dice Speranza. Non ce lo meritiamo"

Torna su
BresciaToday è in caricamento