menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Emergenza sfratti: occupato ex albergo confiscato alla mafia

Ad occupare la struttura gli attivisti di Magazzino 47, Diritti per Tutti, Kollettivo studenti in lotta, Collettivo universitario autonomo e Comitato provinciale contro gli sfratti

Continua la mobilitazione contro gli sfratti a Brescia. Nel primo pomeriggio di ieri un gruppo composto da decine di persone ha occupato un ex hotel, in via Corsica 21, nella zona della stazione ferroviaria. Si tratta, fanno sapere gli attivisti, di uno stabile confiscato alla mafia e già nella disponibilità del comune di Brescia.

"La struttura è buona, ma il degrado è totale. Avremo molto da lavorare" spiega il portavoce dell'associazione Diritti per tutti che, insieme al centro sociale Magazzino 47, Kollettivo studenti in lotta, Collettivo universitario autonomo e Comitato provinciale contro gli sfratti, sta portando avanti da mesi una campagna contro gli sfratti per morosità incolpevole. Sul posto la polizia di Brescia.

L'obiettivo è trasformare la struttura inutilizzata da anni in un centro per l'emergenza abitativa, che accolga chi è senza una casa. "In questa nuova occupazione - spiegano gli attivisti - troveranno un alloggio i senza tetto che non hanno posto nei dormitori e nelle strutture dell'emergenza freddo.


Alcune stanze resteranno libere per accogliere famiglie sotto sfratto". Lo scorso 17 gennaio gli attivisti avevano occupato per alcuni giorni l'ex sede dell'ospedale Poliambulanza, in centro storico a Brescia. A novembre era stato occupato l'ex albergo Sirio, sgomberato dalla polizia il 14 gennaio.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cultura

    Giornate FAI di Primavera 15 e 16 maggio 2021

  • Concerti

    Brescia: Omar Pedrini alla Latteria Molloy

  • Attualità

    Brescia vince il premio "Città italiana dei giovani 2021"

Torna su

Canali

BresciaToday è in caricamento